Incipit

incipit

Credo che Dio esista (ovvero posso dire, anche se molti rifiutano l’equazione, so che Dio esiste) per una varietà di motivi pressoché immensa che mi prenderò la briga di spiegare un’altra volta.

 

Sono cristiano perché, con tutto il rispetto e la tolleranza (intesa in senso NON à la Voltaire) che posso avere per le altre religioni, solo nel Cristianesimo trovo un Dio pienamente degno di essere adorato. A un Dio che permette il dolore atroce, la violenza, la morte apparentemente insensata eccetera, avrei da fare tante domande che già Giobbe illo tempore. Si dà il caso tuttavia che Egli, salvo rimarchevoli eccezioni, non sia uso a rispondere con spiegazioni teoriche/filosofemi/disegni esplicativi o che altro. Il Dio cristiano, dopo aver permesso quel che sappiamo, non è rimasto nella sua intangibile gloria celeste circonfuso dai canti degli angeli corifei: si è fatto uomo per abitare in mezzo a noi e morire con i chiodi ai polsi.

Mica poco.

Sul tema insolubile della teodicea ci si dovrà tornare, per adesso mi limito a dire che non vedo nulla d’uguale nel variegato panorama religioso. Sì lo so, anche nel paganesimo antico c’è il figlio di (un) Dio che nasce, compie grandi imprese (grandi per quella cultura), soffre, muore ingiustamente e poi ascende in gloria; voglio dire Eracle. Sì lo so, anche nelle religioni orientali ci sono le manifestazioni della divinità, gli avataras, tipo Krishna tanto per intenderci (che foneticamente assomiglia pure, coincidenza?). Personalmente tra questi od altri casi e Cristo, Gesù il Messia, vedo un salto di qualità di proporzioni immani; ne possiamo riparlare più in là. Fatto sta che il Dio cristiano è umanista, è un Dio umanista, ma così umanista che si è fatto Uomo. 

 

C’è di più. Dio è così umanista che non detta i suoi testi sacri lettera per lettera, ma ispira determinati uomini affinché siano essi a scriverli, con tutte le loro singole ed individuali peculiarità insopprimibili (il Vangelo di Marco non è uguale al Vangelo di Giovanni, per dire). Questo comporta la necessità di un’esegesi: chiunque abbia almeno dei rudimenti di diritto sa bene l’importanza dell’interpretazione delle norme, per non dire di ogni testo scritto. Spiace per Lutero, ma il motto sola fide sola scriptura non funziona. Ed ecco che allora Dio, essendo umanista, ha affidato agli uomini questo compito di interpretazione: Scrittura, Tradizione, Magistero. Ha istituito una Chiesa in cui tutti abbiamo la stessa dignità, non c’è più greco né giudeo e non c’è uomo né donna; in cui tutti, chierici e laici, suore e sacerdoti, dal Sommo Pontefice all’ultimo poppante battezzato, abbiamo una funzione diversa; e della cui gloria celeste  tutti coloro che sono salvati (anche chi in vita non ne era parte, forse solo inconsapevolmente) parteciperanno.

Ma essere nella Chiesa non ci rende automaticamente perfetti. Perché Dio, così umanista che più umanista non si può, non vuole automi determinati: vuole figli liberi, anche se questo li rende fallibili. La totalizzante divinità di Calvino, che decide ab initio chi va su e chi va giù senza che noi si possa dir nulla al riguardo, sarà pure onnipotente; ma è talmente malvagia che la ribellione diventerebbe atto meritevole, ed io preferirei adorare un idolo di legno deturpato da graffiti osceni. Siamo matite nelle mani di Dio, ma ci è data facoltà di scegliere se scrivere. Non possiamo decidere cos’è bene e cos’è male, ma è rimesso alla nostra volontà se fare il bene o fare il male. È la benedizione e la tragedia del libero arbitrio, che la Chiesa Cattolica deve sempre difendere.

 

Dio, Cristo, la Chiesa.

Come inizio penso vada bene, c’è già tutto il necessario.


6 responses to “Incipit

  • utente anonimo

    Ho scoperto dal blog di Fra che anche tu te ne sei fatto uno. E molto interessante. Adesso mi leggo i post in arretrato.😀 ciao, beverlymarsh

  • ClaudioLXXXI

    Uh, che bello. Il mio primo commento. Lo stampo, gli metto attorno una cornice di frassino e lo appendo al muro vicino al poster della locandina di IT. Grazie.🙂

  • stark86

    Buon per IT😛
    Benvenuto nel mondo dei blogger, Claudio🙂
    Ora vado a leggere gli altri post, così iniziamo un braccio di ferro che tramanderemo anche alle rispettive generazioni future😛😛

  • ClaudioLXXXI

    >iniziamo un braccio di ferro che tramanderemo anche alle rispettive generazioni future😛😛

    Slurp. Ho già l’acquolina in bocca. Replicheremo le quaestiones dei tempi andati, in cui dotti e sapienti dibattevano per quaranta giorni e quaranta notti su ogni sorta d’argomento (dal vocativo di ego al sesso degli angeli) e alla fine la gente scocciata diceva “buttiamoli nel fuoco, chi esce vivo ha ragione”.😀

  • utente anonimo

    vaffanculo

  • ClaudioLXXXI

    Grazie caro, sei sempre molto gentile, ti voglio tanto bene.

Ciao. Se vuoi commentare, accomodati. Non c'è bisogno di nome o e-mail, non c'è approvazione preventiva, no censura. Hai il libero arbitrio e io lo rispetto, anche se potresti usarlo male. Ricorda però che la libertà implica la responsabilità. Se sei un troll, ignorerò i tuoi commenti - a meno che tu non faccia un flood. Se pensi che quel che dico è sbagliato, fammelo notare. Attenzione però, perchè chiunque tu sia, se non sei d'accordo con me, proverò a convincerti del contrario. Qui il dialogo non sono belle chiacchiere per scambiarsi "secondo me" e sentirsi più buoni e tolleranti: qui il dialogo serve a cercare, trovare, amare la Verità.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: