Ingerenze di voto

Ingerenze di voto

  

Cari amici ed amiche, una modesta iniziativa. Se andate sulla home page dell’UAAR (Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti), troverete un sondaggio in cui vi si chiede di dire la vostra sugli interventi dei vescovi nel dibattito politico italiano. Non si può non notare che il sondaggio preseleziona già la vostra opzione, la prima (“E’ un’inammissibile ingerenza, la laicità dello Stato è a rischio”), cosa che non avevo mai visto prima per un sondaggio on line. Forse si dà per scontato che sarà quella che vincerà, considerato l’ambiente, il che è effettivamente probabile. Però…

A questo punto vi chiedo, almeno a quelli che la pensano come me, di andare sul sito e votare un’altra opzione, e magari di contattare qualche amico e chiedergli la stessa cosa. Magari pure, se non è chiedere troppo, di segnalare la cosa sui vostri blog. Mi piacerebbe tanto veder primeggiare un risultato diverso da quello preselezionato. Una piccola soddisfazione, ma la vita è fatta anche di piccole soddisfazioni.

E di ingerenze come questa.

Annunci

13 responses to “Ingerenze di voto

  • gjiada

    ho visto che sei passato sul mio blog….ti ho lasciato un post tutto per

  • Cuoredipizza

    Ma sei certo che serva a qualcosa, se non a fare a questi signori un’ulteriore, immeritata “pubblicità”?

    Ciao!
    Cuoredipizza
    _____

    La vita è saporita…
    ad Jesum per Mariam

  • ClaudioLXXXI

    Sì, anche se non ho grandi speranze, se non altro si mette in luce che il sondaggio è “leggermente pilotato” come diceva Zaccheo. La pubblicità in questo caso è negativa (e ampiamente “meritata”), credo sia utile comunicare le loro scorrettezze. Io in questo periodo ho riletto “Il Vangelo secondo la scienza” di Odifreddi e di nuovo ho trovato vergognosi i sofismi che contiene, penso che ci scriverò un post su. Credo che contraddire sia meglio che ignorare.

    Ciao

  • piccolozaccheo

    Beh, sì, anche perché il nostro “bacino di utenza”, come si usa dire, è “leggermente” diverso da quello dell’UAAR…
    Resta chiaro che non abbiamo speranze di rovesciare i “polls” con l’aviaria.
    A presto!

    P.S. Mi sono sempre rifiutato di leggere il Vangelo secondo Odifreddi, da quando ho aperto a caso il volumetto, ed è spuntata una frase sul gretto “fanatismo” (o qualcosa del genere) di san Paolo. Come dice Qohelet: una mosca morta manda a male tutto il vaso.

  • ClaudioLXXXI

    Le espressioni esatte erano “invettiva delirante”, “embrione dell’Inquisizione”. Pensa che all’inizio fa pure simpatiche insinuazioni su Madre Teresa di Calcutta. In questo caso non si tratta di una mosca morta, è tutto il vaso che è marcio.
    Mah… non praevalebunt.

  • quidestveritas

    Carissimo Claudio,
    grazie della visita.
    Provvederò anch’io ad aggiungerti tra i link amici.

  • utente anonimo

    Ehm… io credo che quella di posizionarsi alla prima voce sia proprio una caratteristica del codice che genera il sondaggio 🙂 (vedere sondaggio attuale).

    Stark

  • ClaudioLXXXI

    Hai ragione, a quanto pare ho malgiudicato la preselezione del sondaggio! 😐 A mia scusante dirò che, con tutti i sofismi che ho letto sul loro sito, l’ho trovata una cosa perfettamente in linea con lo stile… comunque, faccio ammenda e mi scuso con qualsiasi simpatizzante dell’UAAR si trovasse a parlare da queste parti (magari, sai che succulente discussioni)!

  • claraevallensis

    Il sito dell’UAAR (Unione Allevatori Animali Ruminanti) è molto divertente. Vi si leggono sciocchezze di straordinaria comicità e senza pagare un centesimo per lo spettacolo.
    A prescindere da tutto, io ho ingerito. 🙂

    Bernardo

  • holdenC

    Mah lasciali perdere, parlarne male è già far loro un grosso favore. Non cadiamo nella trappola che ci hanno teso i capezzoni & affini, la loro strategia è fin troppo evidente: vangata di escrementi sulla Chiesa, rissposta piccata di un qualche minus habens drelle seconde linee di Cdl, Udeur o Dl, controreplica e polemicazza che si conquista due righe sui giornali. Questo vogliono, non gli diamo spago e lasciamoli nel loro nulla.

  • ClaudioLXXXI

    E’ vero Holden (Caufield? Catcher in the rye?) che la strategia radicale è proprio questa, farsi pubblicità, però agli attacchi bisogna rispondere… dialettica culturale. Se ci confiniamo nel nostro bel ghetto cattolico, stiamo freschi!

  • utente anonimo

    sì, cacther in the rye. E compagnia bella.
    HoldenC non loggato

Ciao. Se vuoi commentare, accomodati. Non c'è bisogno di nome o e-mail, non c'è approvazione preventiva, no censura. Hai il libero arbitrio e io lo rispetto, anche se potresti usarlo male. Ricorda però che la libertà implica la responsabilità. Se sei un troll, ignorerò i tuoi commenti - a meno che tu non faccia un flood. Se pensi che quel che dico è sbagliato, fammelo notare. Attenzione però, perchè chiunque tu sia, se non sei d'accordo con me, proverò a convincerti del contrario. Qui il dialogo non sono belle chiacchiere per scambiarsi "secondo me" e sentirsi più buoni e tolleranti: qui il dialogo serve a cercare, trovare, amare la Verità.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: