Il cerchio si apre, il cerchio si chiude

Il cerchio si apre, il cerchio si chiude

 

 

 

Niente spoiler sulla conclusione di Lost. Le due immagini sono abbastanza avulse dal contesto da essere non rivelatorie. Volevo solo dire che all’ultima scena mi sono commosso quasi alle lacrime. Finale epico e tristissimo e bellissimo e forse l’unico veramente adatto a coronare il tutto. Sì vabbè potevano risparmiarsi il tocco paraculo di sincretismo della vetrata con i simboli, chi ha visto mi capisce, ma pazienza. E pazienza pure per qualche mistero che si sono persi per strada e qualche domanda che non avrà risposta, alla fine la storia sono i personaggi e la mitologia è contorno. E Lost, al netto dei piccoli innegabili difetti, è una grande storia.  

Non posso dire di più. Non è tanto che non voglio spoilerare chi aspetta di vederlo, è che veramente non sono capace di dire di più, sono ancora troppo emotivamente sconvolto. Per adesso posso dire solo una cosa: chi non è da solo non è mai perduto.

 


25 responses to “Il cerchio si apre, il cerchio si chiude

  • ClaudioLXXXI

    E comunque ho capito che il mio personaggio preferito è Vincent. Il cane, sì.

  • utente anonimo

    Il finale della seria punta tutto sull'emotività ed entra quindi direttamente nel cuore degli spettatori fedeli di tutte le 120 e passa puntate. Lì per lì neutralizza ogni commento razionale credo.Dopo un po', però, ci si rende conto che in effetti gli autori hanno deciso (o non sono riusciti a far diversamente?) di lasciare dei buchi di trama enormi. Sì, possiamo farci la morale intorno a quanto sia più importante il "viaggio" delle spiegazioni… ma questo è un discorso a posteriori, poco utile in verità.La giustificazione più convincente che ho intraletto ingiro fa appello all'essenza "post-moderna" dell'opera Lost. Può essere, per carità. Ma potrebbe anche essere, più semplicemente, che gli autori si siano comportati, in questi anni, da giganteschi paraculo :-)Di certo la cosa in cui quest'ultima stagione riesce ottimamente è riabilitare il personaggio di Jack che nel corso degli anni era invece riuscito a catalizzare le antipatie di tutto il mondo. Guardando da distante alla sua parabola ora ci si rende conto di quanto Lost sia la "sua" storia.E basta… la vetreta sincretista è, in effetti, un tocco kitch che ci si poteva risparmiare benissimo. Anche perché è stata collocata in una chiesa evidentemente cristiana… mah…!Ciao,Stefano

  • maturin

    "…if we can't live together, we're going to die alone…"

  • maturin

    …e il simbolo della ruota nella vetrata? E' la ruota che penso io o mi è sfuggita qualche religione?

  • FedericoFasullo

    A me la vetrata è piaciuta, quando muore si finisce tutti nello stesso posto, poi dipende un po' come hai vissuto e non riesci a "lasciar andare" e sei condannato a soffrire in qualche modo.Più che altro la realizzazione è "patetica" è un simbolo troppo ESPLICITO in un contesto di cose a malapena sussurrate.Comunque sì, non potevano fare finale più adeguato. Bello? non saprei dire, raccontato bene? quello sì.

  • utente anonimo

    Mumble … mumble…..Dove ho già visto l'inquadratura ravvicinata  di un occhio?  ;-)Finisce con la sequenza inversa con la quale  era iniziato?domenicotis

  • utente anonimo

    Che pensi di questa spiegazione? Per certi versi mi sembra più nello stile pseudomistico di Hollywood.

  • utente anonimo

    Claudio,anch'io sono stato fra i pochi (tra i miei amici) che hanno visto quella vetrata come una mezza cavolata tipo non-siamo-di-parte-tifiamo-tutte-le-religioni! hahaha…Sinceramente Claudio, non vedo l'ora di leggere il tuo mega-post su tutta a serie. Quando scriverai la tua mega-analisi di LOST?? Saluti,Juan Francisco (from Ecuador)

  • cinas

    mai visto una puntata di lost.no, così, dovevo dirlo.:)

  • ClaudioLXXXI

    Stefano #2Sì i plot holes ci sono e nessuno può negarlo. Alcuni poi, ed è un peccato, potevano essere evitati veramente con poco (non dico quali per non togliere il piacere della delusione a chi deve ancora vedere la serie…)E una certa paraculaggine tipicamente postmoderna da parte degli autori c'è.Ma a un certo punto chi se ne frega, devo aggiungere. Nonostante tutti i difetti, la bilancia pende comunque dal lato giusto.Maturin #4Io all'inizio pensavo alla ruota dell'isola (una sorta di inside joke da parte degli autori "anche lost è una religione"), poi ho letto da qualche parte che è il dharmachackra buddista o come si scrive.Federico #5Scusa non capisco cosa intendi per realizzazione.Bello è bello, senz'altro. Non soddisfa completamente, ma niente l'avrebbe fatto.domenicotis #6In un certo senso…#7Non male l'articolo, l'isola come bilancia morale del mondo ci sta abbastanza.Bisognerebbe capire dove sta andando lo pseudomisticismo hollywoodiano, comunque osservavo oggi che è assai significativo il fatto che le due grandi narrazioni science fiction dell'inizio XXI secolo, parlo di Lost e Battlestar Galactica (per lost la definizione è strettina), siano esplicitamente orientate verso la chiave religiosa.L'epoca della sf positivista scientista e atea si è chiusa, almeno per il momento, la maggior parte della sf di nuova produzione è aperta al soprannaturale o comunque non preconcettualmente ostile ad esso.Poi certo bisognerebbe capire "quale" soprannaturale, vedi new age e roba del genere, ma buone premesse ce ne sono.Juan Francisco #8sì il senso era un po' quello.D'altra parte a me la sesta stagione sembra, valutandola adesso nel suo insieme, intriso di una simbologia molto cristiana, vedi per esempio il post sulla puntata su Alpert. Vai a capire se è stato fatto consciamente o per radici storiche, boh.La mega-analisi di lost ora come ora la vedo improbabile, non solo perchè per motivi di tempo l'attività di blog è minima, ma anche perchè prima devo assolutamente rivedere TUTTA la serie :-Dcinas #9Non sai che ti perdi🙂

  • Crosta

    Ehi! Come sarebbe a dire "…per non togliere il piacere della delusione a chi deve ancora vedere ecc. ecc…."?Mamma mia che curiosità terribile che mi hai messo!!!Cri

  • nihilalieno

    Io adoro gli spoiler… praticamente sono la sola cosa che mi tocca.

  • utente anonimo

    Mia moglie ed io abbiamo visto l'ultima puntata all'una di notte, insieme alle due precedenti.In vacanza, con i nostri due bimbi, il giorno dell'anniversario di matrimonio.Cominciammo a vedere Lost l'anno che nacque Marco, il primogenito, in vacanza forzata per stare appresso al neonato. 45 minuti di meritato riposo da passare assieme.Il finale sarà stata una pacchianata melensa. Ma poteva finire diversamente?Bene così. Avrei voluto baciarli io, uno ad uno.La ruota credo sia buddista sì, e comunque è il simbolo al centro della bandiera indiana.Nessun riferimento alla ruota del mostro.E secondo me una chiesa sincretista la si trova veramente in america; ricordo anche un sito così. Peraltro direi che non è necessariamente una paraculata: in fondo nel gruppo ci sono come minimo un irakeno e due coreani, oltre a cristiani protestanti e cattolici. Ebrei?…. non ricordo.Non potevano metterli in una chiesa cristiana e basta.PaoloPS: per rimanere stretti al plot della serie: Widmore in fondo voleva fare con Desmond lo stesso che alla fine ha fatto Locke. Perchè si scontravano allora?

  • OsteriaVolante

    Anch'io ho pensato alla vetrata, lo sai? Però penso che il tutto sia così impensabile senza un impianto platonico-cristiano di sottofondo (dico platonico per il fatto che la conoscenza vera appare come un ricordo; cristiano per il tema del perdono, del sacrificio di uno per utti, della bevuta che ti rende consustanziale al trascendente, di un paradiso in cui ci si ritrova in carne ed ossa e in cui nesuno è perduto ecc ecc) che poco importa.E poi è bellissimo che sia proprio il padre di Jack ad aprire il portale della luce a tutti. Bello bello bello. Anche se ho una domanda in sospeso: che fine ha fatto Walt, il figlio di Michael? Quello è davvero il personaggio più incomprensibile, perchè all'inizio sembra predestinato chissà a che cosa e invece poi scompare…Il mio personaggio è invece Locke: l'ho detto fin dalla prima puntata e lo ribadisco ora. Mi piace troppo! 

  • ClaudioLXXXI

    Beh ormai siamo entrati nella zona spoiler percio…Paolo #13, il finale è quello perfetto per la serie e non poteva essere altrimenti.Io molte critiche non le capisco, onestamente mi sono rotto le scatole di quelli che insistono a lamentarsi perchè "non hanno spiegato niente".A parte che non è vero perchè i misteri veramente insoluti sono pochissimi, per la maggior parte basta unire i puntini e spremersi le meningi, il fatto è che LOST non è mai stato solo un puzzle razionalista o un virtuosismo narrativo, LOST è fondamentalmente una storia sulla solitudine e sul conflitto Scelta VS Destino, sul quesito se siamo davvero ciò che vogliamo essere oppure siamo già in partenza condannati da un fato frutto delle colpe dei nostri padri o di una divinità imperscrutabile o di un caso impietosamente aleatorio o dei paradossi dello spaziotempo o dei nostri stessi difetti e così via. E il finale della serie risolve il conflitto perchè il destino bisogna sceglierlo e non subirlo, e perchè bisogna vivere assieme per non morire da soli e chi non è da solo non è mai perduto.La ruota buddista sì è vero. Comunque la chiesa non è semplicemente una chiesa, è la (o almeno è la controparte "virtuale" della) chiesa che sta sopra la Lamp Post Station. E questo è molto simbolico, specie se si coglie la citazione narniana del nome della stazione: quello è il luogo privilegiato come passaggio per un altro mondo.Widmore e il Man In Black avevano entrambi ragione a metà su Desmond, il primo pensava che potesse essere utile per sconfiggere il MIB (vero perchè Desmond può sopravvivere nella camera centrale e togliere il sigillo, il che interrompe le regole dell'isola e fa sì che il MIB possa essere ucciso), il secondo perchè pensava che Desmond potesse distruggere l'isola (e infatti tolto il sigillo l'isola sta per affondare). Insomma Desmond si conferma fino alla fine il personaggio "jolly" della situazione.L'Oste😛 #14LOST è molto uno specchio della situazione spirituale occidentale del momento, in bilico tra un sincretismo universale postmoderno "prendiamo da questo e quello per compiacere un po' tutti quanti" e l'impianto cristiano di cui parli che per ragioni storiche resta tutt'oggi imprescindibile.Agli elementi di cui parli aggiungerei anche vere e proprie simbologie cristiane come la ferita al costato di Jack, la "successione apostolica" dei guardiani dell'isola, il fatto che per andare oltre c'è bisogno di una comunione interpersonale…D'altra parte altri interpreti con altre mentalità vedono in Lost aspetti di tipo buddista-orientale, od anche relativista-nichilista.Walt è finito fuori dai giochi perchè: come spiegazione extranarrativa, semplicemente l'attore è cresciuto tantissimo ed è diventato troppo vecchio per il personaggio; come spiegazione intranarrativa, Walt era un candidato alla successione di Jacob che poi è stato cancellato (c'era il suo nome sbarrato nella grotta), probabilmente perchè Jacob ha realizzato che non avrebbe mai scelto l'isola dopo essere tornato nel mondo esterno. Ed era stato rapito dagli Altri in quanto bambino (gli Altri rapivano i bambini di default perchè non potevano avere figli dopo il '77, presumibilmente a causa della bomba detonata nella 5×17) e poi in quanto speciale (gli Altri erano interessati ai bambini speciali come possibili futuri leader, vedi test del piccolo Locke 4×11), solo che poi si è rivelato troppo speciale e incontrollabile (vedi mobisode n. 6) e Ben ha pensato bene di liberarsi di un potenziale rivale mandandolo a casa e contemporaneamente, prendendo due piccioni con una fava – non c'è niente da fare, Ben è troppo intelligente, dopo il cane è lui il mio personaggio preferito – usandolo per ricattare Michael (quando Michael crede di parlare al computer con Walt nella 2×09, in realtà quelli sono gli Others che controllavano la Swan dalla Pearl, vedi 3×14) per fargli consegnare Jack Kate e Sawyer (Jack doveva operarlo alla spina dorsale, Kate e Sawyer per usarli come leva emozionale su Jack).L'ho detto e lo ripeto: i misteri veramente insoluti di LOST sono pochissimi, per la maggior parte basta unire i puntini e spremersi le meningi. Le uniche domande senza nessuna risposta sono quelle che NON DEVONO avere risposta, cioè fondamentalmente l'origine dell'isola e della catena di guardiani e delle regole metafisiche. Ed è meglio che restino insolute perchè ci sono misteri che un autore non può spiegare, perchè qualunque spiegazione rovinererebbe l'effetto epico-estetico del mistero (vedi George Lucas che ha tragicamente sputtanato la Forza quando se ne è uscito fuori con i midicosi, e giustamente i fan di mezzo mondo hanno protestato infuriati).

  • utente anonimo

    My friend, non sono d'accordo.Le meningi me le devo spremere durante la serie, non dopo che e' finita.Era preciso dovere degli autori dare delle spiegazioni complete ed esaurienti. Le tue, come quelle di chiunque altro, sono speculazioni. Non tutti ahime' sono intelligneti come te! (A me le tue piacciono…)Il paragone con la Forza non regge. Non mi pare ci fosse un'opinione pubblica cosi' interessata a conoscere le origini della forza. Che comunque non era fondamentale nello sviluppo della saga.Cosi' l'idea che danno e' che semplicemente navigavano a braccio.Comunque, visto che le tue spiegazioni sono di gran lunga le migliori, spiegami il significato dell'Incidente, della bomba esplosa si/no, della stazione SWAN, dei numeri da inserire nel computer.Spiegami poi la relazione tra il tocco di Jacob che permette ai candiadati di arrivare sull'isola e il fatto che arrivano sull'isola perche' Desmond si dimentica di inserire i numeri.Detto questo, ribadisco che queste spiegazioni resteranno speculazioni, in quanto avrebber dovuto avere una verifica precisa nella stagione finale.CiaoAlessandroX

  • utente anonimo

    Ben…. eh, sì, Ben!ho letto da diverse fonti che BEN era previsto comparisse in 3 (tre) puntate, poi il personaggio è esploso e gli stessi autori dicono che è l'altro grande protagonista di tutta la storia (nonostante sia stato messo da parte nella 6a, alla fine).E questo dovrebbe (ma non farà) mettere l'anima in pace a molte persone.Di Lost pare esistesse la prima e l'ultima stagione.Tutto il resto è cresciuto nel mezzo.A questo punto direi che quello che è comparso nel mezzo ha solo che migliorato la serie (visto che la 6a non eccelle particolarmente, per quel che mi riguarda, se non per due o tre apici).E' stata una creatura, cresciuta anche caoticamente, come ogni cosa.Avrebbero potuto snellire, sfoltire, eliminare il samurai del Tempio, quello che ve pare.Ma allora sarebbe stato un capolavoro al pari dell'Odissea ( mi si passi l'esagerazione).E poi, veramente, dopo che Lucas ha operato lo scempio dei prequel su una roba come Guerre Stellari, non mi aspetto più nulla!PaoloAH! DIMENTICAVO! Claudio: guarda che l'attrice che interpreta la famosa CJ del mio blog, è la stessa che della donna che cresce Jacob e il fratello.

  • maturin

    Persons Unknown. Che dite, ne varrà la pena?

  • FedericoFasullo

    Maturin: io ho provato a guardare la prima puntata ma nn ce la facevo da quanta pena mi faceno gli attori ._. poi magari se qualcuno mi dice è bella mi ricredo.Claudio: sto cercando una serie tv nuova cosa consigli? A parte battle star galattica :sAlessandroz: nelle prime tre stagioni a mio avviso era ovvio navigassero a braccio. È il problema di dover riempire 24 episodi di 40 min cadauno, per forza li riempi con una marea di scemenze, Lost al contrario di House o Fringe non poteva permettersi episodi stand alone o comunque al di fuori della trama.Poi insomma chiedere tutte le risposte nell'ultima puntata a mio avviso è infantile, ma non perché è stupido chiedere risposte ma perché era ovvio che non avrebbero mosso un dito considerato l'andamento dei precedenti sedici episodi! Cioè sono  andati molto a rilento e non hanno fatto neinte di che per sedici episodi e si svegliano in fondo? Ma non credo proprio. E poi Lost è bello perché non ha risposte non perché le ha, a volte sono palesemente sfondoni (walter cresciuto che fa visita a locke???) altri è giusto che rimangano taciuti (la statua non lo spiega però insomma a cosa ti serve? la statua l'hanno costruita quelli che  appartengono  al popolo che vive nel tempio, fine, nn lo dicono ma non serve come spiegazione) perché così va la vita. Lost è una parabola della vita della religione e del destino non si può pretendere una spiegazione altrimenti non impari niente.

  • ClaudioLXXXI

    #17 AlessandroX lo so ti devo ancora rispondere ma già solo scrivere l'ultimo post dopo la consueta giornata di lavoro&studio è stato defatigante, non ho più i neuroni di una volta, dammi ancora un po' di tempo, barcollo ma non mollo :-PPersons Unknown: vista la prima puntata, storia non male, attori in effetti abbastanza scialbi ma magari in seguito… boh gli darò una possibilità.

  • FedericoFasullo



    agari è una segnalazione già nota maaa… epica.

  • berlic

    Appena vista l'ultima puntata. Già stato detto gran parte di quello che c'era da dire. Rimane un po' di delusione per il plot Jacob-MIB alla fine molto debole, e la bellezza di un finale che, comunque, sorprende.

  • ClaudioLXXXI

    Sono contento che che il finale ti sia piaciuto.

    Consiglio questo post dell'ottimo La luce in sala, che riporta anche un'interessantissima intervista a Carlton Cuse (uno dei due showrunners).

  • filippociak

    Uh, grazie della pubblicità Claudio!!🙂 … troppo buono!!

Ciao. Se vuoi commentare, accomodati. Non c'è bisogno di nome o e-mail, non c'è approvazione preventiva, no censura. Hai il libero arbitrio e io lo rispetto, anche se potresti usarlo male. Ricorda però che la libertà implica la responsabilità. Se sei un troll, ignorerò i tuoi commenti - a meno che tu non faccia un flood. Se pensi che quel che dico è sbagliato, fammelo notare. Attenzione però, perchè chiunque tu sia, se non sei d'accordo con me, proverò a convincerti del contrario. Qui il dialogo non sono belle chiacchiere per scambiarsi "secondo me" e sentirsi più buoni e tolleranti: qui il dialogo serve a cercare, trovare, amare la Verità.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: