i miei 5 santi preferiti

 

 

 

Su ordine suggerimento di Lucyette, ecco qui i miei cinque eroi santi preferiti:
 
1)        San Josemarìa Escrivà, fondatore dell’Opus Dei, che ha avuto una parte molto importante nella mia conversione;
2)        San Roberto Bellarmino, che se fosse stato per lui la questione Galileo sarebbe andata molto diversamente;
3)        San Tommaso, perché … beh … dai, come si fa a non preferire San Tommaso?;
4)        Sant’Agostino e
5)        Edith Stein, ovvero Santa Teresa Benedetta della Croce, perché entrambi sapevano cosa significa davvero cambiare idea e non essere *dogmatici*.
 
6)        Sono fuori elenco, ma idealmente ci aggiungo anche il mio carissimo JRRT ovvero John Ronald Reuel Tolkien, che non è né santo né beato, ma prego e spero che un giorno possa diventarlo, perché la sua biografia è davvero esemplare.
(Lucia, eccoti un’idea per un’altra catena: nomina x personaggi che non sono santi ma che secondo te dovrebbero esserlo!)
 
Ed ecco invece le cinque persone a cui passo la catena: ditemi, chi sono i vostri eroi?
 
1)      Lucyette (ovviamente…);
2)      Anonimok;
3)      Cecilia2day;
4)      Ago86;
5)      Umberta.
 


27 responses to “i miei 5 santi preferiti

  • ago86

    Ti rispondo domani con un post, non appena mi saranno venuti in mente 5 blogger a cui passare la palla

  • cecilia2day

    Uh! Ma grassie, io adoro queste catene-gioco e ci speravo
    Mi piace parecchio anche l'idea di compilarne una che elenchi persone che pensiamo meriterebbero la beatificazione / santità – o comunque, un certo riconoscimento non solo per l'arte ma anche per la vita.

    Se permetti, non dovessi arrivare a 5 con i santi e beati ufficiali (dacché non ho la cultura agiografica tua nè tantomeno quella di Lucy), farò un mix dei due
    In settimana, sul solito schermo.

  • anonimo

    I vostri genitori hanno anche figli normali?

  • Lucyette

    Io sciaguratamente sono figlia unica: pensa che disgrazia, per i miei…

    Una catena sui personaggi che non sono (ancora?) Santi ma che meriterebbero di esserlo.
    Uhm.
    Bellissimo!!

    Ma valgono anche i non (ancora?) Santi che non sono ancora morti?😀

  • anonimo

    Ho un ricordo molto dolce legato a mio padre e a San Roberto Bellarmino, che ancora riporta alla mia mente l'amore che aveva (aveva?) per me.

    Nice one Claudio….

    I miei 5 te li dico anche se nessuno li ha chiesti…..

    1) Santa Bernardette Subirous
    2) San Gaspare Del Bufalo
    3) Beato John Henry Newman
    4) Santa Rita da Cascia
    5) San Giovanni Bosco

    Saluti

    AlessandroX

  • ClaudioLXXXI

    #3 anonimo: penso di no. E comunque la battuta viene da Full Metal Jacket.

    Avviso ai commentatori: naturalmente se volete aggiungere i vostri 5 santi, su questo post o su quello di Lucyette, fate pure!

    Lucyette, penso che le persone ancora in vita non valgano, perchè altrimenti potrebbe sembrare vagamente iettatorio
    ("ah, guarda, io ti ammiro tantissimo, ma così tanto che non vedo l'ora che tu muoia così possono canonizzarti!")

  • anonimo

    Per me i santi  Barlaam e Iosafat,
    E Meister Echart come futuro santo.

    mara nada

  • anonimo

    Immanuel Kant (breve e interessante lettura)

  • ago86

    Fatto anche io il post.

  • ClaudioLXXXI

    Ho cancellato il commento 9 perchè l'immagine era troppo grande e mi scompaginava la colonna, la si può trovare qui .

    (speravi che ti censurassi, anonimo? e invece figurati se ti do questa soddisfazione)

  • anonimo

    Claudio sei paranoico forte.

  • ClaudioLXXXI

    AlessandroX, i tuoi santi sono comunque i benvenuti

    il Beato Newman era un altro che mi tentava, però lo conosco ancora troppo poco

  • GinoCerutti

    Sul caso di Galileo ho iniziato un libro:

    http://www.hoepli.it/libro/il-processo-a-galileo-galilei/9788837224363.asp

    Purtroppo lo sto leggendo "a strappi" (15 minuti oggi, 15 tra qualche giorno.. si spera… e così via) quando meriterebbe grande attenzione, perché è molto rigoroso, analitico nella ricerca dei documenti e nell'evidenziarvi le connessioni logiche (o illogiche…). Almeno agli occhi di un profano della storiografia come me (ma penso che anche chi se ne intende apprezzi Frajese).

    Visto che ci sono, una domanda sul culto dei santi: perché non pregare direttamente Dio? Che fondamento, biblico o teologico, ha il concetto di "intercessione"?

    Saluti

  • anonimo

    Bellarmino, rotfl, ma come si fa…?
    Ma quell'articolo di Cathopedia è visibilmente scopiazzato da Wikipedia, che sòla tremenda, hanno il cervello brasato.

  • ClaudioLXXXI

    #14 GinoCerutti, sembra interessante il libro. Dove va a parare?

    Sui fondamenti biblici passo la mano per manifesta incompetenza. Ti posso dire che i santi sono utili perchè esemplificano in mille situazioni concrete l'esempio di Cristo, sono una specie di "come se": se Cristo fosse stato un insegnante del XVII secolo , se Cristo fosse stato una madre che si sacrifica per partorire i figli, se fosse stato questo e quest'altro…
    E' chiaro che si può pregare direttamente Dio, però è utile anche "coinvolgere" altre persone, perchè il paradiso è comunione (probabilmente è l'unica forma efficace di socialismo reale). Dio è nei santi e i santi sono in Dio. Pregare "i" santi implica riconoscerne la partecipazione alla divinità. In un certo senso in paradiso diventiamo "dèi" (da qualche parte c'è scritto proprio così nella Bibbia), nel senso in cui siamo parte di Dio.
    Ovviamente questo a una visione superficiale può confondersi con il culto delle divinità pagane, ed esiste una sorta di cattolicesimo nazionalpopolare che adora i santi come se avessero poteri magici, ma allora il problema è diverso, non sono i santi, è l'ignoranza.

  • ago86

    Gino, ti riporto una risposta a mio avviso molto ben fatta ad una domanda simile alla tua:

    1. la Chiesa insegna che è cosa buona ricorrere all’intercessione dei santi perché Dio stesso ha chiesto di appellarci alle preghiere di coloro che sono più giusti di noi.
    Così già nell'Antico Testamento, il Signore comanda di rivolgerci ai santi: “Andate dal mio servo Giobbe…, il mio servo Giobbe pregherà per voi, affinché io, per riguardo a lui, non punisca la vostra stoltezza” (Gb 42,8).
    La Bibbia di Gerusalemme annota: "Giobbe figura come intercessore a somiglianza di Abramo (Gn 18-22-32; 20,7), Mosè (Es 32,11), Samuele (1 Sam 7,5, 12,19), Amos (Am 7,2-6), Geremia (Ger 11,14; 37,3; 2 Mac 15,14). La sua prova sembra una ragione dell’efficacia della sua preghiera".

    2. In 2 Mac 15,13-14 Onia, sommo sacerdote, attesta l’apparizione di un personaggio “rivestito di una maestà meravigliosa e piena di magnificenza” che gli assicura la vittoria. E di lui dice: “Questi è l'amico dei suoi fratelli, colui che innalza molte preghiere per il popolo e per la città santa, Geremia il profeta di Dio”.
    La Bibbia di Gerusalemme commenta: “Questa è la prima testimonianza di una credenza nella preghiera dei giusti defunti per i vivi”.

    3. San Paolo esorta a pregare gli uni per gli altri.
    Dal momento che Cristo è l’unico mediatore, risulta forse che è sbagliato farci aiutare dalle preghiere degli altri, da quelli che sono più meritevoli di noi davanti al Signore?

    4. Inoltre la Chiesa ricorda che le preghiere ai santi non sostituiscono la mediazione di Cristo, ma si interpongono tra noi e Lui.
    Ne è prova che tutte le sue preghiere si concludono così: "Per Cristo nostro Signore", oppure "per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio e…".

    5. È vero che gli apostoli e gli angeli non hanno voluto farsi adorare, perché si adora solo Dio.
    Ma la Chiesa cattolica, in solo suo atto del magistero ha chiesto di adorare i santi e gli angeli?
    Oppure nella sua pratica pastorale la Chiesa quando mai chiede di fare gesti di adorazione ai Santi, come ad esempio la genuflessione?
    Noi li veneriamo, ma non li adoriamo.
    Li veneriamo nella medesima linea in cui anche tu veneri molte persone care: i genitori, quelli che ti hanno fatto del bene, ti hanno salvato da determinati pericoli…

  • anonimo

    Fatto, ma io non posso inoltrare la richiesta a nessuno, perciò da me la catena si spezza.
    Buona festa di Tutti i Santi!
    Umberta

  • anonimo

    A volte penso che sarebbe bello avere come beato Anton Bruckner.

    FZ

  • GinoCerutti

    Come scritto, non ho ancora finito il libro. L'idea che mi sono fatto dalla presentazione dei complessi documenti (dei quali bisogna seguire con attenzione le successioni temporali, il senso, il contesto… probabili manomissioni…) è che negli ambienti ecclesiastici abbiano voluto "fregare" Galileo. Alla fine a prendersi la più grossa fregatura è stata l'immagine della Chiesa cattolica. (Riassunto brutale che non vuole in alcun modo coinvolgere l'autore del libro, del quale, ovviamente, consiglio la lettura diretta).
    E forse anche il "cattolicesimo nazionalpopolare" a cui fai riferimento, Claudio, è una cosa che ambienti ecclesiastici hanno utilizzato e ora si rivolge contro l'immagine della Chiesa.
    Saluti

  • anonimok

    Perch non amo partecipare alle catene l'ho scritto qui (e ci sta anche un tuo commento, hai cambiato idea vedo, chissà perché? )

    Però una risposta ce l'ho: perché preferirne cinque quando li si può preferire tutti?
    Perché i santi non sono isolati, né formano catene, forse delle reti come va di moda dire, ma io direi piuttosto che le loro vite formano un tessuto, bello e complicato, leva un filo e cambia tutto.

    OK, forse vorresti che ti dicessi quali santi hanno influenzato di più la mia esistenza. Ammetti che sarebbe difficile stilare una classifica, tra letture fondamentali, eventi e opere che hanno dato forma alla Storia, e i pochi santi da altare (meno delle dita di una mano) che ho avuto occasione di incontrare di persona. E poi, come dimenticare i tantissimi santi nascosti, strumenti dell'amore divino nell'ordinario, che ho incontrato?
    Ne parlava anche il Papa, il 13 aprile scorso: "Per me non solo alcuni grandi santi che amo e che conosco bene sono ‘indicatori di strada’, ma proprio anche i santi semplici, cioè le persone buone che vedo nella mia vita, che non saranno mai canonizzate. Sono persone normali, per così dire, senza eroismo visibile, ma nella loro bontà di ogni giorno vedo la verità della fede".

  • anonimo

    @19
    Beato Anton Bruckner? Il miracolo delle 10 sinfonie?

  • anonimo

    – Santa Caterina da Siena
    – San Giovanni di Dio
    – Edith Stain
    – Card. Newman

  • ClaudioLXXXI

    Ahem… tecnicamente non ho cambiato idea: ancora non mi piace parlare di me sul blog.
    Ma ci sono volte in cui un uomo deve valutare le sue priorità 

  • Lucyette

    Lucyette, penso che le persone ancora in vita non valgano, perchè altrimenti potrebbe sembrare vagamente iettatorio
    ("ah, guarda, io ti ammiro tantissimo, ma così tanto che non vedo l'ora che tu muoia così possono canonizzarti!")

    A San Bernardino Realino è successo.
    Lecce, estate 1616: il Sant'uomo è molto ammalato, e arriva al suo capezzale una delegazione municipale che gli chiede esplicitamente, e in forma ufficiale: "visto che stai per schiattare… quando ti canonizzano, ti impegni a diventare il Santo Patrono della nostra città?".
    E il poverino acconsente tutto lieto, pora stella.

  • maturin

    Curioso. Non ho seguito tutte le catene, dunque potrei sbagliarmi, ma per ora sembra che nessuno abbia indicato Giovanni Paolo II… Cioè, curioso fino a un certo punto perché anche io, nonostante l'ammirazione e l'affetto, non lo indicherei nella cinquina. Eppure, se non altro per motivi anagrafici, dovrebbe essere uno dei più quotati.

    By the way, quoto i primi tre dei santi di AleX perché… perché sì.
    Ne avrei parecchi altri…
    -Thomas More
    -Piergiorgio Frassati
    -Teresina di Lisieux
    -Escrivà
    e, of course
    -Paolo
    Tra quelli en train de permettetemi di citare Papa Luciani al quale voglio un bene dell'anima!
    Ho lasciato da parte San Carlo e il Curato d'Ars ma mi perdoneranno…
    E dopo aver impunemente infranto ogni regola del gioco mi autosospendo e mi ritiro in buon ordine. Santità a tutti.

  • ClaudioLXXXI

    #25 Lucyette
    ! ! !

    #26 maturin
    Ops.
    In effetti è strana come cosa. Non mi è proprio venuto in mente.
    Come mai?

Ciao. Se vuoi commentare, accomodati. Non c'è bisogno di nome o e-mail, non c'è approvazione preventiva, no censura. Hai il libero arbitrio e io lo rispetto, anche se potresti usarlo male. Ricorda però che la libertà implica la responsabilità. Se sei un troll, ignorerò i tuoi commenti - a meno che tu non faccia un flood. Se pensi che quel che dico è sbagliato, fammelo notare. Attenzione però, perchè chiunque tu sia, se non sei d'accordo con me, proverò a convincerti del contrario. Qui il dialogo non sono belle chiacchiere per scambiarsi "secondo me" e sentirsi più buoni e tolleranti: qui il dialogo serve a cercare, trovare, amare la Verità.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: