Tecnici

Ieri sono andato a Messa e il prete nell’omelia ha cominciato parlando del Governo Monti.
E io ho pensato: ma no, che ç@§§°, la predica politicizzata no.

Però poi il sacerdote ha continuato con un discorso che mi ha sorpreso e affascinato. Riassumo a memoria: per gli uomini, quando si deve mettere assieme una squadra, è normale chiamare i migliori. O almeno il meglio che ci si può permettere dati i mezzi a disposizione. Persone competenti, o così pare. Monti sembra aver fatto così, ha messo un avvocato alla Giustizia, un ambasciatore agli Esteri, un prefetto all’Interno, un ammiraglio alla Difesa, un banchiere allo Sviluppo, eccetera. Naturalmente valuteremo dai risultati, però intanto si vede che questi sono tecnici della materia.
Insomma, gli uomini fanno così, giustamente direi.
Dio no. Quando ha dovuto formare la sua equipe, non ha chiamato quelli che all’epoca erano considerati i tecnici della morale e della teologia, cioè i farisei e gli scribi, con i quali anzi aveva rapporti generalmente poco idilliaci. I primi ministri di Dio avevano un curriculum sconfortante: pescatori illetterati, un agente del fisco che per l’epoca era come dire un gaglioffo (forse un po’ anche adesso), un ragazzino, insomma ci siamo capiti. Gente che sembrava scelta apposta per attirarsi il disprezzo dell’establishment e dell’intellighenzia. Ricordo, ma non so quanto sia storicamente fondato, che nel film di Zeffirelli l’unico apostolo con un background rispettabile era Giuda, il che è tutto dire.
Cristo per il suo governo non ha chiamato i tecnici e si vede, infatti nei vangeli non di rado li vediamo infilare una brutta figura dietro l’altra.

Eppure Dio è Dio, cioè, altro che poteri forti.

E allora, questo cosa ci dice di Dio?


51 responses to “Tecnici

  • magisamica

    respexit humilitatem…

  • Mara nada

    “”” Eppure Dio è Dio, cioè, altro che poteri forti.”””

    Due errori in una sola frase.
    Se Dio è assoluto, è anche tutto ciò che esiste, quindi non può essere ‘altro’ di nulla.

    Mara nada

  • Maturin

    …il Figlio dell’Uomo, quando verrà, “avrà la fiducia dal Parlamento”?
    Probabilmente non l’avrebbe. La sua squadra e il suo programma di governo sono decisamente improponibili…

    Venendo alla tua domanda, forse ci dice che non è Dio a dover “chiedere la fiducia”: è Lui che la dà. Anche a dei “non tecnici” come erano gli Apostoli. O come siamo noi.

    OT: complimenti per il nuovo template! Chiaro, essenziale, persino elegante. Chapeau.
    Io mi fermo su iobloggo. Anzi, forse mi fermo proprio… Vedremo…
    Saluti!

  • martayensid

    io non sono un tecnico e magari con il mio commento vado completamente fuori dal tema del post però, nella mia ignoranza mi chiedo: ma non è che per caso sarebbe un filino meglio se il ministro potesse sempre essere un esperto del suo ministero?

    Un conto è il regno di Dio in cui ci sta pure che la squadra sia fatta da persone scelte proprio per la loro inadeguatezza perchè risplenda ancora più evidente quello che è è l’obiettivo di Governo Divino, un altro è il governo delle cose terrene in cui l’obiettivo è, o dovrebbe essere, far bene il proprio mestiere.

    Ora mi spiegate come fa uno come Massimo Zennaro, l’assistente che ha scritto il comunicato del tunnel che poi ha letto la Gelmini, a lasciare l’incarico di collaboratore del ministro, ma a restare a capo del Miur come direttore generale?

    Ha un Cv per il quale non solo non riuscirebbe mai a diventare professore, ed infatti non lo è mai stato in senso proprio (non mi stupirei se qualcuno mi venuisse a commentare che lo ha avuto come docente nel corso di formazione xyz che si teneva dalle 23.00alle 23.05 nell’aula privata dell’univeristà di cip e ciop), ma è poi anche quello che ha voce in capitolo laddove si definiscono le politiche di assunzione nel pianeta scuola che ultimamente non sono proprio esempio di eccellenza, ma nemmeno di sufficienza…

    Insomma perchè le persone cometenti arrivano adesso e fino ad ora atutti andavano bene dei ministri assolutamente ignari ma consenzienti all’assunzione del proprio incarico?

  • Viviana del Lago

    Sicuramente ci dice che Mario Monti non si sente Dio.

  • alèudin

    Penso significhi che a Dio andiamo bene così come siamo belli o brutti, scemi o intelligenti, virtuosi o peccatori… quello che manca ce lo mette Lui se gli diamo la fiducia🙂

    è sempre buffo constatare che ci sia qualcuno (@Mara Nada) che pensa sia possibile limitare Dio;
    o si afferma che Dio non esiste o non ci possono essere limiti a noi concepibili, la teologia della SS Trinità spiega proprio che Dio è trascendente, immanente, assoluto, etc.

  • Maturin

    Ma qualcuno pensa che lo sia…
    Uno è Enrico Letta che nel bigliettino inviato a Monti e intercettato dai fotografi scrive (tra le altre cose, delle quali -credo- sentiremo mooolto parlare, della serie: “posso sedere alla tua destra nel Regno dei Cieli?”):
    “Per ora mi sembra tutto un miracolo! E allora i miracoli esistono!”.

    Nota a margine. Curioso che il cattolico Letta si convinca dell’esistenza dei miracoli in ragione dell’esistenza del governo Monti.
    Più colpito dal “Discorso di Monti” che dal “Discorso della Montagna”…
    Ma direi che siamo decisamente OT, per cui mi scuso e saluto.

  • ClaudioLXXXI

    #1 magisamica
    ehm… è una citazione da dove?

    #3 Maturin
    Sicuramente Gesù non avrebbe la fiducia. D’altra parte, quella volta che ha partecipato ad un voto democratico gli è andata maluccio, hanno scelto Barabba.

    #4 marta
    Benvenuta anche tu su wordpress… in effetti sì, sarebbe meglio avere un esperto della materia, anche se l’essere esperti non è automaticamente garanzia di fare bene il mestiere di ministro, nè di fare DEL bene.

    #5 Viviana
    è già qualcosa…

    #6 alèudin
    penso che la tua risposta sia la più corretta🙂
    PS non prendere sul serio i troll, perdita di tempo…

  • magisamica

    Magnificat anima mea Dominum,
    et exultavit spiritus meus in Deo salutari meo
    quia respexit humilitatem ancillae suae,
    ecce enim ex hoc beatam me dicent omnes generationes.

    In questo “guardare l’umiltà” trovo la rivelazione forse più bella dello sguardo di Dio per l’umanità.

  • luisa

    A proposito di UMILTA’

    “L’umiltà é la lussuosa arte di ridurre noi stessi ad un punto, non ad una cosa piccola o grande, ma a qualcosa senza dimensioni così che tutti gli oggetti appaiano al confronto come sono in realtà: di altezza incommensurabile.” (Chesterton) .
    CIAOOOOOOOOOO
    luisa

  • Viviana del Lago

    A proposito di umiltà, se fai così, cioè diventi mio follower mi gaso!!!!!

  • ClaudioLXXXI

    @ magisamica, grazie, non conoscevo il testo latino.

    @ luisa, grazie della citazione di GKC…

    @ Viviana: allora clicco subito su unfollow >:-]
    (scherzo)

  • Mara nada

    @Aleudin:

    “””la teologia della SS Trinità spiega proprio che Dio è trascendente, immanente, assoluto, etc.”””

    Stiamo dicendo la stessa cosa!!

    L’esistenza deriva da un rapporto, essere è un verbo….

    Ciao Mara nada

  • anonimok

    Claudio, continuo il fuori tema di Marta.

    #4 Marta
    E già, è così evidente semplice ed evidente, sarebbe “meglio se il ministro potesse sempre essere un esperto del suo ministero”.
    Anzi, a pensarci, sarebbe meglio ancora se i parlamentari, che devono dettare le regole messe in pratica dal governo e giudicarne l’operato, potessero sempre essere esperti di ciò di cui il governo si occupa.
    Anzi, a pensarci, sarebbe molto meglio se gli elettori, che devono scegliere i parlamentari e di fatto giudicarne l’operato alle elezioni successive, potessero sempre essere esperti di ciò di cui il governo si occupa e su cui il parlamento legifera.

    E così, in tre semplici ed agili passi, abbiamo buttato a mare (o forse al cesso) la democrazia.

    Diffida delle idee semplici ed evidenti, la realtà non lo è.

  • Mara nada

    Se volete ridere
    andate a vedere Berlicche, sui vizi capitali IRA!!!
    E commenti relativi!!

    http://berlicche.wordpress.com/2011/11/24/viz-io-ii-ira/

    Permettete un messaggio a Berlicche (Ora che mi ha escluso dal suo Blog)
    “Per tutto questo tempo ho cercato di aiutarti, di mostrarti la parte migliore di te stesso, (Che non è nel manuale di istruzioni), di farti evolvere… se da 2000 anni segui lo stesso manuale (Tu, non la chiesa, che nella chiesa ci son correnti molto più avanzate) non c’è da stupirsi se addirittura vuoi riportare indietro la storia a 2000 anni fa (Hai c’è stata la rivoluzione francese. Hai hanno sfatto lo stato pontificio. Hai non c’è più l’impero romano di cui il cristianesimo era religione ufficiale! (a proposito, quel cristianesimo era quello ortodosso, che non aveva ancora modificato il Credo))

    Ne hai estremo bisogno
    Il cristianesimo è vivo Berlicche ed avanza, non ha bisogno di modificare la storia…
    avevo cercato di de- sclerotizzarti per quano possibile, ora non lo potrò più fare, E’ stata una tua scelta!!!”

    Mara nada

  • Pippo Pacchiarotti

    Berlicche ti ha escluso?

    FINALMENTE!
    ERA ORA!
    STAPPIAMO LE BOTTIGLIE DI SPUMANTE!

    “Per tutto questo tempo ho cercato di aiutarti…” AHAHAHAHAHA!!!!

    Aiuta te stesso, fatti vedere da uno bravo, MaraNada.

  • Mara nada

    Berlicche (Pippo Pacchiarotti) ti rendi conto che ti sei fatto cogliere dall’ ira?

    Il tuo post era solo per gli altri?

  • Khayr-Al-Din

    Saltiamo a piè pari i deliri di Nada e torniamo a piombo in tema.
    Anche Chesterton dice qualcosa di simile, in Eretici(p. 216):

    “La peggior forma di schiavitù è il cosiddetto cesarismo, o la nomina a despota di un uomo audace e brillante perchè idoneo al ruolo. Questo significa che gli uomini scelgono un rappresentante perché non li rappresenta.
    […]
    La venerazione dei grandi uomini compare quindi sempre in tempi di debolezza e codardia; non sentiamo mai parlare di grandi uomini se non quando tutti gli altri uomini sono piccoli”
    E va avanti per un’altra paginetta.

  • Faber

    Che la strategia di Dio non sia quella di un “tecnico” lo si capisce bene da molti passi evangelici. Dal punto di vista sindacale il padrone della vigna che paga allo stesso modo chi ha lavorato tutto il giorno e chi solo un’ora è un vero scandalo. Per non parlare del padre che ala fine della parabola dona al figliol prodigo il suo anello (come dire ti metto a capo dei miei affari) con grande scandalo del primogenito. Spiace dirlo e spero di non essere blasfemo ma forse più che a Monti, il modus operandi di Dio somiglia più a quello di Berlusconi…

  • claudiolxxxi

    #15 anonimok
    Hai ragione, infatti avevo aggiunto quell’anche se.
    La cosa divertente (in realtà deprimente) è che proposte sulla falsariga del 3° passo, cioè limitare in qualche modo il diritto di voto a certi requisiti non meglio precisati di educazione civica / cultura costituzionale, ogni tanto le ho lette davvero, ma proprio seriamente sui giornali, e da parte di intellettuali (o pseudo-tali) organicamente di sinistra. Magari dopo cerco qualche link.
    La spiegazione più banale è il rigurgito antiberlusconiano, il populismo eccetera, però è affascinante (o deprimente) vedere come s’insinua a sinistra un (ennesimo) argomento che poche generazioni fa era di destra, anzi, Destra storica.

    #19 Khayr-Al-Din
    grazie, GKC è un altro di quegli autori che mi riprometto sempre di riscoprire e non mantengo mai…

    #20 Faber, non scherziamo, c’è la stessa differenza che c’è tra amore e lussuria…

  • Mara nada

    Rifacendomi al mio commento 1, in cui sostenevo che Dio se è assoluto non può essere “altro” da nessun fenomeno, segnalo che Berlicche mi considera “altro” e non recuperabile, definendo si così “altro” dall’ assolutezza di Dio , in realtà adora un limitatissimo dio alla greca, assolutamente personale che con il cristianesimo non ha nulla a che fare! si è creato una setta della quale hanno parte solo amici ed amiche!
    (Mica recchioni, abortisti ed esseri pensanti….)
    Claudio è più tollerante, ma tollera appunto, riesce meglio ad amare i diversi?

  • Mara nada

    Rispedisco, un piccolo errore di battitura rendeva il precedente poco leggibile.

    Rifacendomi al mio commento 1, in cui sostenevo che Dio se è assoluto non può essere “altro” da nessun fenomeno, segnalo che Berlicche mi considera “altro” e non recuperabile, definendosi così “altro” dal Dio assoluto, in realtà adora un limitatissimo dio alla greca, assolutamente personale che con il cristianesimo non ha nulla a che fare! si è creato una setta della quale hanno parte solo amici ed amiche!
    (Mica recchioni, abortisti ed esseri pensanti….)

  • Alèudin

    @Mara Nada

    “Stiamo dicendo la stessa cosa!!
    L’esistenza deriva da un rapporto, essere è un verbo….”

    certo che è così, è il fulcro del Cristianesimo, Dio è relazione, la relazione massima, Amore.

  • Alèudin

    ovviamente Dio è un Dio personale, il Tu assolutamente altro, noi siamo coinvolti nella SS Trinità in quanto parte del Corpo di Cristo in relazione d’Amore con il Padre.

    Per questo ci permettiamo di dire Abba Padre, entriamo in relazione.

  • Mara nada

    @ Alèudin
    Senza alcun intento polemico, solo in mome della verità:
    se siamo d’accordo che essere è un verbo e non una caratteristica intrinseca alla cosa, ogni cosa, compreso il PC sul quale stai scrivendo non esiste di per se stesso, esiste solo in relazione alla tua memoria ed all’uso che ne fai..
    “Il tu assolutamente altro da noi…”
    Il nostro io, alla fine è come il pc, un oggetto che ci siamo costruiti, certo che vi ci siamo attaccati, ci diamo enorme importanza, ci siamo addirittura convinti di viverci dentro, peccato, perchè morrà.
    Quanto sopra non ha niente a che fare con la religione, è semplicemente un modo diverso (secondo me più corretto) di concepire il mondo .

    speriamo che Claudio ci scusi….

  • alèudin

    @Mara Nada

    si, ogni tanto penso che i pensieri e le intenzioni siano più reali della materia, che però esiste, indipendentemente da noi, quindi c’è a prescindere.

    La nostra coscienza però dona un senso all’universo, io penso che noi abbiamo il compito di portare a Dio l’intera creazione, di essere la congiunzione.

    Capisco però il tuo punto di vista, da ex-ateo, non essendo tu nella prospettiva di fede secondo me non comprendi che il nostro io che ci siamo costruiti trova se stesso e quindi la realtà vera donandosi a Cristo che ci restituisce il vero noi.

    Secondo me la fai e la faccio troppo difficile, come diceS.Agostino “Dio non và capito (è impossibile), và amato”

  • Mara nada

    La facciamo troppo difficile?
    Sono anni che cerco di segnalare che c’è anche la via razionale oltre a quella dell’amare..
    L’una non esclude l’altra, anzi sono due gambe della stessa persona, le due ali che ci permettono di sollevarsi come direbbero i buddhisti…
    Propongo di cercar di comprendere oltre che amare…

  • alèudin

    ma fides e ratio, due ali che innalzano lo spirito non era di GP2?

    certo che c’è la via razionale, il cristianesimo è una religione estremamente concreta, del resto perché credi che si dica pane al pane e vino al vino?

    il cristianesimo è la vita di ogni giorno, nelle sue banalità in ogni suo momento, è vivere concretamente la realtà.

    a mio avviso si può comprendere quanto si vuole ma ad un certo punto occorre amare altrimenti tutto il comprendonio è inutile.

    Stavo leggendo questo libro online di Clemente:
    http://www.atma-o-jibon.org/italiano5/olivier_clement1.htm

    non è lungo stai un’oretta, dagli un occhio parla proprio di questi argomenti

  • Mara nada

    Certo! Cosa credi che abbia fatto su Berlicche per tutti questi anni se non chiedergli un po di ratio di quel che scriveva?
    Certo che ad un certo punto bisogna amare, gli altri, che Cristo li identifica a se stesso! (Avevo fame e mi avete dato da mangiare..)
    Il comprendonio aiuta il distacco.. la realtà non è poi così concreta…
    Leggerò senz’altro il libro grazie alèudin..

  • Mara nada

    “”” Per concludere vorrei citare monsignor Pierre Claverie, vescovo di Orano assassinato da alcuni integralisti: “Sono giunto alla convinzione che l’umanità è solo plurale e che quando pretendiamo… di possedere la verità, cadiamo nel totalitarismo e nella discriminazione… Si può accedere (alla verità) solo con un lungo cammino … raccogliendo qua e là nelle altre culture, negli altri tipi d’umanità ciò che anche gli altri hanno acquisito, hanno cercato nel loro particolare cammino verso la verità… Dio “””

    Come vorrei che Berlicche comprendesse questo!!
    Per questo lo ho seguito per anni…

    Per disinnescarlo!!!

  • aaa@aaa.it

    🙂

    non ci crederai ma ieri leggendo quel passo ho pensato: “piacerebbe a Mara Nada”

    è per quello che te l’ho consigliato!

    però non fare l’eretico, cioè leggere e dare una possibilità solo quello che rafforza le nostre convinzioni, leggi anche tutto il resto, anche quello che fa male e che non condividi, altrimenti non vale…

    noi Cristiani pensiamo che quelle verità sparse lungo il cammino degli altri siano una sola, pienamente rivelata in Cristo, noi non possediamo la Verità (fondamentalismo) ma cerchiamo di farci possedere da essa.

    mi permetto infine, riguardo a Gesù e gli altri, di ricordarti/mi che Cristo è la vite e noi i raspi, siamo i suoi frutti, viviamo in Cristo per Cristo e con Cristo.

    ciao

  • Mara nada

    Non faccio l’eretico, trovo condivisibile tutto l’articolo..

    “”noi Cristiani pensiamo che quelle verità sparse lungo il cammino degli altri siano una sola, pienamente rivelata in Cristo””

    Sono felice che ci siano cristiani così, ma non credo che Berlicche sarebbe d’accordo, e neppure Claudio suppongo…

    Segnalavo che la scienza moderna e la tradizione dei Buddhisti mahajana seguono anche la via razionale.. Se può interessare a qualcuno..

    “”…viviamo in Cristo per Cristo e con Cristo…”
    (Non era figlio di Dio e ci ha dato il potere di divenire figli di Dio?)

    Cambiano le parole nelle diverse tradizioni, non certo i fatti che descrivono.

    ciao Mara nada

  • aaa@aaa.it

    Segnalavo che la scienza moderna e la tradizione dei Buddhisti mahajana seguono anche la via razionale.. Se può interessare a qualcuno..

    come ti ho detto va benissimo ma così si arriva fino ad un certo punto dopo il quale è necessario mettere un piede nella fede.

    “”…viviamo in Cristo per Cristo e con Cristo…”
    (Non era figlio di Dio e ci ha dato il potere di divenire figli di Dio?)

    si, a tal proposito puoi leggere questo:
    http://www.dimensionesperanza.it/aree/spiritualita/cultura-e-spiritualita/item/6885-la-religione-dellincarnazione-raimon-panikkar.html

  • Alèudin

    aaa@aaa.it ero io, Alèudin

  • claudiolxxxi

    Sigh (sospiro)
    Alèudin, Mara nada è un troll. Sono anni che ripete sempre lo stesso commento pseudobuddista pseudoidealista pseudonichilista e ignora/distorce sistematicamente il senso delle risposte ricevute.
    Io mi limito a ignorarlo, ti consiglio di fare altrettanto.

  • nihilalieno

    Essere Onnipotenti permette di sviluppare al massimo il senso dell’umorismo.

  • Denise Cecilia S.

    Nihil, questa la sfrutto🙂

  • Mara nada

    Non mi ritengo un troll, ma è vero claudio , mi ripeto da anni, sto cercando di indicare a voi cattolici, che volete raggiungere Dio per fede, che esiste anche una via razionale, che faceva parte della scolastica cristiana (Meister Eckhart) che vi siete persa nella storia, ma che i buddhisti mahaiana conservano ancora.
    Poichè con la sola fede vi vedo in difficoltà in un mondo sempre più razionale, vi segnalo che forse potreste recuperare questa via al cristianesimo, a vantaggio dell’ umanità evidentemente. Possibile che siate così sordi?
    Permetti che inserisca una postilla per Berlicche, che ribadisce nel post odierno che solo lui ha la verità, ricorda che il credo, è stato cambiato dai cattolici, (Dando inizio al grande scisma), quindi “”Gregorio nella “Mirari Vos” condanna l’indifferentismo, perché le altre strade, quando quella giusta è indicata, sono tutte false piste che portano nel buio.”” sta seguendo una falsa pista che porta nel buio.

    Se a qualcuno saltasse in mente poi di fare qualche ricerca storica saprebbe che in palestina ai tempi di Cristo gli interessati studiavano l’ultima novità spirituale, il Buddhismo…………………………………………………………………………………………………….

  • Alèudin

    @Mara Nada

    Le novità passano, solo la Croce resta.

  • Mara nada

    Aleudin.
    “”Vale a dire che le nostre distinzioni sono meramente mentali per quanto «fundamentum in re» possano avere.””

    Studia questa frase aleudin, ripetila…

    “”E se la vocazione del cristiano è quella di assimilarsi a Cristo, il cristiano deve divinizzarsi anche come il suo modello e capo, formando un solo Corpo con lui, come afferma la Scrittura stessa.”””
    A mio parere, solo se sei convinto della prima frase puoi arrivare fino qui… (se capisci che l’idea di essere “altro” è una tua distinzione meramente mentale…)

    Ma qui siamo già in pieno in metodi Buddhisti che Panikkar conosceva bene (Come i metodi induisti del resto…)

    A questo livello siamo pienamente d’accordo!
    (abbiamo raggiunto l’unità tra le varie fedi), chissa cosa dirà Berlicche!!!!!!

  • Alèudin

    @Mara Nada

    non voglio fare a chi ce l’ha più lungo ma per quanto mi riguarda il Cristianesimo prosegue e porta a termine le grandi religioni, quindi mi và bene quanto dici, mi và bene il Panikkar e il resto ma vedo l’induismo e il buddhismo come parziali e prive di sbocco.

    Lo sbocco è l’incontro di Gesù Cristo, Dio stesso fattosi uomo.

    Questa è una delle grandi differenze, tutte le altre religioni vedono l’uomo che annaspa verso Dio, nel Cristianesmo è Dio stesso che viene al nostro livello, capisci che (per chi ha fede) tutto il resto davanti a questo fatto incredibile passa in secondo piano.

    Mi permetto di consigliarti un libro per Natale, a proposito di Buddhismo e Cristianesimo, “Tornata dall’inferno”

    qui poi leggere l’anteprima:
    http://books.google.it/books?id=02clH_e5Pw8C&pg=PA162&lpg=PA162&dq=Claire+Ly+resurrezione&source=bl&ots=-q9V63F1os&sig=L4B299W0Vn35sF56AOWK5iemz3s&hl=it&ei=rYncTo6hF8P_-gb1usWnCA&sa=X&oi=book_result&ct=result&resnum=2&sqi=2&ved=0CCMQ6AEwAQ#v=onepage&q&f=false

  • Mara nada

    “””Lo sbocco è l’incontro di Gesù Cristo, Dio stesso fattosi uomo.”””

    Perchè tu Alèudin, cosa sei?
    Non sei la forma umana dell’Assoluto?
    Se appena ti sfiorasse l’idea che l’Aleudin separato non fosse che una delle nostre distinzioni meramente mentali per quanto «fundamentum in re» possano avere….

    Ti ha dato il potere di divenire “Figlio di Dio” vai Alèudin.. prosegui…

  • Mara nada

    “”Come può esistere l’ingiustizia per un Buddhista quando tutto è giustificato dal karma?””

    E’ una frase del libro che mi hai consigliato Alèudin…
    Ti assicuro che anche per i buddhisti attuali è un problema e si stanno chiedendo se non debbano imparare od assumere la solidarietà dai cristiani…

  • Alèudin

    —-Perchè tu Alèudin, cosa sei?
    —-Non sei la forma umana dell’Assoluto?

    si, se rimango in Cristo Gesù, dando la mia disponibilità (fede),

    altrimenti no.

    Per quanto riguarda la frase del libro noto che hai l’abitudine di estrapolare ciò che pìù ti aggrada trascurando il resto.

  • basta

    Monti: manovra da 20 miliardi. E ne spendiamo più di sei, indovinate per chi e con quali finalità: http://www.icostidellachiesa.it/

  • claudiolxxxi

    Aleudin, capisci perchè lo ignoro?
    Io non censuro nessuno, così chiunque può leggere e giudicare, ma quando capisco che sto sprecando tempo, decido di non sprecarne più.
    Se tu vuoi continuare la discussione, io non vi stoppo, ma ora sai a cosa vai incontro… a niente.

  • Mara nada

    Claudio.. Alèudin…
    Ma sapete leggere?
    Vi ho segnalato quella che i Buddhisti ritengono una probabile imperfezione del Buddhismo, che qualcuno sta pensando di correggere copiandola dai Cristiani!
    Vi sto dando ragione, dal testo ho estrapolato quel che mi fa più male! E ve la prendete perchè estrapolo quel che voglio?

    Se poi stiamo dialogando, il dialogo è un prendere ed un dare, state prendendo qualcosa da quel che dico? Anche se non rispondete?

  • Ros

    Io penso di aver capito cosa vuoi direi con il tuo racconto….ma sinceramente? Penso che in chiesa non dovrebbero mai essere fatti commenti sui politici…ma da che mondo è mondo si fanno perchè la chiesa è sempre stata al centro di tutto quanto…
    E’ lei che ha sempre scelto per noi….ed è lei che farà sempre da padrone in tutto.
    Solo che molte cose sono cambiate all’epoca di oggi….molta gente non ci crede più….
    Non sono una cristiana a tutti gli effetti….nel senso che credo ma credo nei valori che ci hanno insegnato sì….ma per il resto non sono d’accordo…non sono d’accordo per tante cose sbagliate che ha fatto in passato e che continua a fare la chiesa.
    Per il resto…tutti i commenti che ho letto li ritengo inopportuni alla storia citata in alto.

  • claudiolxxxi

    Anche io penso che quasi tutte le faccende politiche dovrebbero essere lasciate fuori dalla chiesa (infatti per questo all’inizio mi aveva dato fastidio l’omelia), però tranne quando sono non solo politiche ma anche, e innanzitutto, profondamente morali.
    Pensa: e se domani arriva sulla scena un nuovo Hitler? anche in quel caso non bisogna fare commenti sui politici?

    Io non so cos’è per te un cristiano a tutti gli effetti. Dubito di rientrare nella tua definizione (faccio già fatica a entrare nella mia…). Ma ti posso assicurare una cosa, non è che uno è cattolico perchè la chiesa ha fatto tante cose belle, casomai è cattolico nonostante la chiesa ne abbia fatte tante di brutte.

  • Ros

    Claudio non volevo assolutamente dire quello che hai pensato….
    Mi spigo meglio…..
    Ricordo tanti anni fa…quando ero ancora una bambina e frequentavo la chiesa vicino casa….praticamente ero obbligata visto che ero piccina ancora….ma vidi una scena e più di una direi….che mi diede molto fastidio….una era quella di un sacerdote (che ora è morto da anni ormai) che allora il periodo delle votazioni…ogni volta dopo la messa parlava di democrazia cristiana e mandava volantini tra i fedeli….e già lì mi giravano i così detti “cogli….” perchè non si può fare certe cose in un contesto del genere…..e poi prima confessione….quando il prete (io piccola e indifesa) cominciò a parlare male della gente del mio paese perchè lui non ricordo di dov’era allora…..
    tutto questo per farti capire che sinceramente in chiesa si dovrebbe parlare di altro non delle proprie impressioni o dei propri pareri…ma ascoltare la gente….
    è vero che è vero che nessuno più ascolta nessuno…..ma almeno lì…..potrebbero farlo….ti pare?😉
    Cmq…..era solo un mio pensiero questo…nient’altro!

Ciao. Se vuoi commentare, accomodati. Non c'è bisogno di nome o e-mail, non c'è approvazione preventiva, no censura. Hai il libero arbitrio e io lo rispetto, anche se potresti usarlo male. Ricorda però che la libertà implica la responsabilità. Se sei un troll, ignorerò i tuoi commenti - a meno che tu non faccia un flood. Se pensi che quel che dico è sbagliato, fammelo notare. Attenzione però, perchè chiunque tu sia, se non sei d'accordo con me, proverò a convincerti del contrario. Qui il dialogo non sono belle chiacchiere per scambiarsi "secondo me" e sentirsi più buoni e tolleranti: qui il dialogo serve a cercare, trovare, amare la Verità.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: