Cercatemi!

No, non è una disperata richiesta d’attenzione, ma molto più banalmente il classico post dedicato alle più notevoli chiavi di ricerca dei miei visitatori (o almeno quelle da quando ho traslocato su wordpress).
Non l’ho mai fatto prima, ma costa meno di un’edizione de luxe di cazzotti baci Perugina.

And the winner is cerchio”: 303 visualizzazioni. Ma ci sono anche “disegno cerchio”, “cerchio vuoto”, “cerchio e centro”, “cerchi concentrici teologia”, “significato del cerchio con un punto centrale” eccetera. Presumo che gli internauti siano sta indirizzati qui, al mio (coff coff) miglior post di sempre. Nonché il più difficile. Buon pro vi faccia…

Stranamente poche le chiavi di ricerca erotiche (considerata la mia tendenza al turpiloquio, mi aspettavo molto peggio, ammetto di essere un po’ deluso):
foto donne nude buon compleanno” (non è un po’ banale come cartolina d’auguri?)
tutte belle foto di donne nude gratis” (interessante fraseologia. La donna deve essere nuda, ma è la foto che deve essere bella. Vale anche una foto ben scattata di una donna brutta?)
i c###i più strani descritti da professioniste!” (ohibò! Sarò io ad avere poca fantasia, ma cosa ci può essere di così strano in un banalissimo pene? – è una domanda retorica, non occorre che rispondiate)

esistono i fantasmi” può darsi: non escludo che in casi particolari a un’anima sia concesso attardarsi sulla terra perché ha qualche faccenda in sospeso.

mi fotte l’idealismo” fa male?

teoria ghiaccio cosmico”, “hans horbiger”, cercavano la pseudoscienza nazista. Vedere qui.

quando jonny non rispose il don proseguì” Ho dovuto googlare per capire la citazione e ho scoperto di essere il primo risultato, con la trascrizione del mitico discorso tra Johnny Fontane e il Padrino.

 “messori ha dei figli?” Boh.

cosa dire a un prete che compie 50 per il suo compleanno” ehm: tanti auguri?

minkowski prison break” hai sbagliato: Minkowski era un personaggio di LOST, non di Prison Break.

un libro commette suicidio” ogni volta che qualcuno legge Moccia, me l’hanno spiegata.

diretto da james mcteigue, dal quale moore si è dissociato del tutto” stiamo parlando di V per Vendetta, presumo.

racconti fantascienza pentagono e tabelline” devono essere meravigliosi, dove, dove?!?

L’umiltà é la lussuosa arte di ridurre noi stessi ad un punto, non ad una cosa piccola o grande, ma a qualcosa senza dimensioni così che tutti gli oggetti” … appaiano al confronto come sono in realtà: di altezza incommensurabile.” (Chesterton)

devo svolgere un’articolo giornalistico, vorrei l’impostazione” Fattelo da solo. E togli quell’apostrofo!!!

pratiche sopravvivenza isola deserta” c’è un racconto meraviglioso di Stephen King sull’argomento.

donna sbaglia nella vita” capita anche agli uomini

ti mancherò splinder” no, non mi mancherai.
(ok, lo ammetto, un po’ sì. Ma solo un po’)

sono una bambina di terza elementare, devo fare delle frasi ‘omonime’ con queste parole: pesca e pianta”  Ma in terza elementare andate già su internet? Forse è un po’ presto… Comunque, ci provo.
ClaudioLXXXI pianta un seme di pesco, lo coltiva, cresce l’albero e produce il frutto, ClaudioLXXXI mangia una pesca e dice buona!
ClaudioLXXXI va in gita  a pescare, si perde, consulta la pianta stradale, si perde di nuovo, alla fine arriva al fiume e non pesca pesci perché ha perso troppo tempo. Uffa.

Spero di esserti stato utile.

via d’uscita odifreddi” nel senso che vuoi scappare via dal matematico? In effetti…

tutti amano essere definiti folli ma guai a consigliare loro un bravo psichiatra” Questa me la segno. È veramente una perla di saggezza.

ma se lavori sul rimorchiatore hai bisogno dell’affitto?” in effetti, se dormi sul rimorchiatore su cui lavori, puoi fare a meno di una casa e risparmiare di pagare l’affitto. Non ci avevo mai pensato.

ma cosa dice l’ugherese di kaiser soze” Non lo sappiamo con precisione, però rovina i piani del Diavolo. Bravo.

chi è riuscito a leggere tutto infinite jest?” Io! L’ho letto tre volte. Alla prima volta mi è piaciuto tantissimo, ma non lo avevo capito davvero. Dopo due mesi l’ho riletto e ho capito molte delle connessioni interne e l’ho apprezzato ancora di più. Due anni dopo l’ho riletto ancora e ho capito (spero) tutto. Progetto la quarta.

promotore finanziario appone firma falsa mifid” Beh, da quando hanno approvato la direttiva MIFID a tutela degli investitori dovrebbe succedere più difficilmente, però non si sa mai.
Sulla stessa linea, “non voglio compilare la mifid”, ma guarda che devi, sennò è peggio per te.

non posso suicidarmi per mia moglie” Bravo. Non ne vale la pena.

paraculo è un’offesa?” sì, ma io lo dico lo stesso.

è peccato finto tentato suicidio” Uhm, suppongo di sì, è comunque una menzogna.

scenetta compleanno della nonna di 100 anni” ne conosco una bellissima.
(la scenetta, non la nonna)

uomo avido che ha già tutto come può essere definito” Un illuso.

le suore di clausura omicidi nei monasteri” Beh, ce ne sono, immagino. Anche nella Chiesa ci si morde e ci si divora.

philip dick preludio allo spazio” Errore, l’ha scritto Arthur C. Clarke.

Dulcis in fundo, a tema vista la ricorrenza odierna:
come fare a restare sempre desiderabile e trattenere a sé il proprio amante maschio se si fa viva la sua ex”.
Qualche lettrice si offre di consigliare questa poveretta bisognosa d’aiuto?


19 responses to “Cercatemi!

  • ago86

    No, Messori non ha figli. Al limite il fratello ha un figlio.

  • Giuseppe

    “racconti fantascienza pentagono e tabelline” devono essere meravigliosi, dove, dove?!?

    Forse pensavano a una raccolta che conteneva “Nove volte sette” di Asimov.

  • ClaudioLXXXI

    Cavolo, hai ragione! Lo avevo anche citato in un post!

  • Reginadistracci

    Con mia somma soddisfazione, le parola di ricerca più usate per arrivare al mio blog da quando sto su wordpress sono “regina di stracci” e “rottami e diamanti”. Dunque c’è gente che, nonostante tutto, cerca il mio impopolare e difficile blog. Ma poi naturalmente ci sono almeno due oscenità al giorno. La cosa strana è che, quando trascrivo quelle oscenità su google, non trovo il mio blog. Dunque, secondo me la banale verità è qesta: c’è diciamo uno zero virgola uno per cento di casi in cui i motori di ricerca capiscono fischi per fiaschi, mandandoti fuori strada. A me è capitato, naturalmente con parole decenti. Se consideriamo che ogni giorno una parte di quello zero virgola uno per cento di errori portano una media di due cercatori di oscenità sul mio blog, che è una media incredibilmente alta per un blog marginalissimo e sfigatissimo, significa che ogni giorno sui motori di ricerca vengono digitate una quantità sterminata di oscenità. Sappiamo che ormai quasi una parola digitata su due riguarda il sesso sporcaccione. Dietro le quinte del mio blog, alla voce “statistiche sito”, posso fare un piccolo studio sociologico sulle maialate. Ad esempio, ho scoperto che vanno molto gli incesti: “fratello si scopa sorella e godono un casino”, “zio si tromba nipote in cucina” e peggio. Non so a voi, ma a me questa epidemia di depravazone sessuale legata alla diffusione della pornografia mi mette una tristezza assoluta. Una volta si poteva ancora fare dell’ironia sul sesso sporcaccione, e ridere come matti di fronte ad un Banfi che spiava l’immancabile Fenech che si faceva la doccia, ma adesso non c’è più niente da ridere. C’è da piangere. C’è da piangere al pensiero che, mentre la crisi morde tutte le nazioni occidentali, mentre in Grecia le strade si riempiono di senza tetto, i vendotori di depravazione non solo non conoscono crisi ma si arricchiscono sempre di più.

  • shostakovich

    “mi fotte l’idealismo”

    ahhahahahahahhahahahah!

    “via d’uscita odifreddi”

    presumo

  • AlphaT

    “tutte belle foto di donne nude gratis” evidentemente🙂 significava che le foto belle sono quelle dove le donne si spogliano gratis, e non a pagamento. E’ la tematica di Bocca di Rosa trasposta…

  • Ilaria

    Ti ammiro per “Infinite Jest”… io l’ho letto una volta (dopo averlo precedentemente interrotto due volte) e sento anch’io che rileggendolo capirei molte cose in più… ma per ora passo (benchè mi sia piaciuto molto, peraltro)! Quella sui folli è verissima!

  • Jacopog

    Dunque: come sono arrivato al tuo blog? Non me lo ricordo più. Forse seguendo un link da Berlicche (e lì come ci ero arrivato?). Sicuramente non venivo da google. Fatto sta che è un pezzo che ti seguo con molta soddisfazione e oggi ho letto tutto il meraviglioso pezzo sul cerchio.
    E’ una rappresentazione così concreta del trascendente che mi ha lasciato a bocca aperta: devo assolutamente condividerlo, ma penso che pochi avranno la costanza di leggerlo tutto.
    Ad ogni modo grazie di averlo scritto ( e illustrato…)

    Jacopog

  • Denise Cecilia S.

    Non vedevo l’ora🙂

    Procedo con le annotazioni:

    * Scrivi di non escludere che in casi particolari a un’anima sia concesso attardarsi sulla terra perché ha qualche faccenda in sospeso.
    Non ricordo se per caso ne avevi accennato altrove, qui: mi spiegheresti, anche brevemente, in quali casi particolari trovi sarebbe ipotizzabile?
    Io non riesco a concepire una roba così, ma magari ci sono aspetti che non ho considerato.

    * Quella su Moccia me la segno. Beautiful.

    * Quella sui folli idem.
    A maggior ragione considerato che la questione torna d’attualità; purtroppo.

    * Quanto alle suore di clausura che s’ammazzano vicendevolmente, magari esiste un buon romanzo a tema.
    Ricordo vagamente che parlavi, forse con Lucyette, di romanzi su preti assassini; mi pare. E c’era di mezzo, forse, un quadro di valore?!

  • cinas

    io l’ho letto due volte, infinite jest. ma non tutte le note.
    ma siamo in pochi, credo.

  • ClaudioLXXXI

    # Reginadistracci, io sospetto (non posso provarlo, è solo un’intuizione) che la pornografia di massa non abbia cambiato sostanzialmente granchè. Un po’ sì, ma non molto.
    La depravazione è sempre esistita, il sesso è sempre stato una delle più formidabili armi di distrazione di massa, e non a caso quel certo mestiere è definito il più vecchio del mondo.

    # shostakovich, quel libro non lo conoscevo, grazie della segnalazione.

    # AlphaT, ovviamente. Evidentemente l’internauta aveva troppa fretta di arrivare al risultato per badare alla corretta costruzione grammaticale…

    # Ilaria, grazie. Infinite Jest resta un libro a metà se letto una volta sola. Ci farò un post prima o poi…

    # Jacopog, condividi pure. Quando l’ho scritto sapevo che la lunghezza immensa avrebbe scoraggiato il 99% dei potenziali lettori, ma pazienza… maggior soddisfazione per quell’1% che ce la fa!

    # Cecilia, non lo so esattamente, forse una roba tipo Il sesto senso.
    Non voglio certo incoraggiare l’idea che di regola le anime possano restare in questo mondo dopo la separazione con il corpo. Già c’è confusione sull’anima, che troppa gente s’immagina davvero come se fosse il fantasma dei film. Quando uno è morto, va dove deve vuole andare: paradiso, purgatorio, inferno.
    Però ricordo che da qualche parte nelle sue lettere Tolkien scriveva, cito a memoria, che quasi ogni regola ha la sua eccezione, che serve a farci intravedere il dito di Dio e ricordarci la sua onnipotenza.
    La cosa dei preti assassini non me la ricordo proprio:-/

    # cinas, le note meritano.
    Wallace, bastardissimo, certe cose fondamentali le mette proprio nelle note.

  • ClaudioLXXXI

    Continuo la risposta a Cecilia perchè m’è venuta in mente un’altra cosa. So di espormi al probabile ridicolo, ma se parlate di “quella roba là”, fantasmi vampiri lupi mannari eccetera, ecco io… non escludo che esistano davvero.
    Davvero.
    Probabilmente non nel modo in cui sono state codificate dall’immaginario collettivo, che è pieno di simboli e desideri. Ma non lo so. So di non sapere. Preferisco tenermi open-minded. Pratico l’epochè, la sospensione del giudizio; applico un cauto agnosticismo, non fine a sè stesso ma disposto a imparare dalla realtà dovesse mai manifestarsi.

    Come ricordo di aver letto nell’albo n. 1 di Dylan Dog, quando il personaggio di fronte alla cliente-amante di turno presentava se stesso e la propria “filosofia” (e all’epoca non ero cattolico, ma pensai che fosse una cosa estremamente ragionevole, e lo penso tuttora), diceva una cosa del tipo – cito a memoria – io non dico di credere che quelle cose esistano. Dico che mi rifiuto di credere dogmaticamente alla loro NON esistenza.
    Potrei aver aggiunto “dogmaticamente”, ma il senso è quello.

  • Denise Cecilia S.

    Grazie, Claudio.
    As usual, ho letto e mi piacerebbe riprendere l’argomento – magari però in un altro momento.

    Quando avrò tempo, per curiosità, andrò a rileggere i precedenti post libreschi per vedere se ritrovo quel riferimento – magari ricordo male io.

    ‘sera.
    Going coffee.

  • Denise Cecilia S.

    Dimenticavo: fa sempre piacere reincontrare il vecchio Dyd.
    Che non avrebbe mai usato il termine “dogmaticamente”, ma fa lo stesso. Ci siamo capiti, piuttosto ed anzichenò.

  • ClaudioLXXXI

    Ah, a me piaceva molto Dylan Dog. Credo di avere tutti i numeri dall’1 al 130 e qualcosa compresi speciali, almanacchi della paura, eccetera. Riuscivo perfino a fare una specie di gioco tipo Rain Man con i miei amici per cui loro mi leggevano una battuta di Groucho e io senza guardare dicevo il titolo dell’albo, il numero, lo sceneggiatore e il disegnatore.
    (ehm. Eh. Sì.)
    Poi ho smesso di leggerlo, perchè le nuove storie non mi piacevano più e preferivo ricordarmelo com’era stato.

  • Ilaria

    Anch’io faccio parte del club DYD. L’ho smesso credo dopo il 200, quando mi sembrava troppo una “pubblicità progresso”. Ora però, a proposito di fantasmi, vampiri e loro ipotetica esistenza (anch’io non mi sento di escludere a priori l’esistenza dei fantasmi e simili), leggo “Dampyr”, che secondo me merita parecchio (soprattutto i primi 100 numeri). Spero proprio di leggerlo un tuo post su Infinte Jest.

  • Denise Cecilia S.

    A proposito del destino di Dyd, Ilaria, ti quoto.
    E stringo virtualmente la mano ad una collega lettrice dampyriana🙂
    (Anche se pure in questo caso mi sto prendendo una “pausa di riflessione”).

  • Anonimo

    samuele sembrerebbe essere apparso dopo morto a saul

  • ClaudioLXXXI

    Beh, lì c’entrava una negromante, e se ricordo bene Samuele fa un bel cazziatone a Saul.

Ciao. Se vuoi commentare, accomodati. Non c'è bisogno di nome o e-mail, non c'è approvazione preventiva, no censura. Hai il libero arbitrio e io lo rispetto, anche se potresti usarlo male. Ricorda però che la libertà implica la responsabilità. Se sei un troll, ignorerò i tuoi commenti - a meno che tu non faccia un flood. Se pensi che quel che dico è sbagliato, fammelo notare. Attenzione però, perchè chiunque tu sia, se non sei d'accordo con me, proverò a convincerti del contrario. Qui il dialogo non sono belle chiacchiere per scambiarsi "secondo me" e sentirsi più buoni e tolleranti: qui il dialogo serve a cercare, trovare, amare la Verità.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: